Intorno a  Noi

.

Eventi in programmazione

.

Convegno “Come stanno bambini e adolescenti”

Vi invitiamo al convegno “Come stanno bambini e adolescenti”, organizzato da ACI Welfare Lombardia e Forum Terzo Settore Lombardia, in cui sarà presentata la Ricerca di Fondazione Cariplo “Neurosviluppo, salute mentale e benessere […]

.

Disponibili in questa area documenti, white paper e report per approfondire le tematiche del in ambito Terzo Settore.
Tutti i documenti di approfondimento, sono scaricabili cliccando sui   “link” riportati in ogni sezione.

ISTAT STRUTTURA E PROFILI DEL SETTORE NON PROFIT – ANNO 2020
Le informazioni statistiche sul numero di istituzioni non profit attive in Italia nel 2020 e sulle loro principali caratteristiche strutturali vengono oggi diffuse a partire dai dati del registro statistico.
Presentati i dati del censimento permanente aggiornati al 2020. Al 31 dicembre sono 363. 499 le Inp attive in Italia, ad aumentare sono soprattutto associazioni di promozione sociale (+7%) e di volontariato (+5,7%), costante invece la crescita dei dipendenti (+1%) con oltre 870.183 impiegati nel settore. (link)

ARTICOLI

Area dedicata ad analisi, studi e approfondimenti sul dritto del Terzo Settore.

Guida operativa per la creazione di partenariati fra Enti pubblici ed Enti di Terzo settore e soggetti finanziatori

Questa guida intende esaminare le novità introdotte sul tema dalla Riforma del Terzo settore dal punto di vista dell’Amministrazione condivisa, presentando le diverse forme di raccolta fondi e le modalità di finanziamento delle attività di interesse generale, in funzione dell’attivazione di partenariati fra ETS ed enti pubblici, oltre che agli altri soggetti interessati.

Un documento, si spera utile, non solo come strumento di conoscenza di istituti di una disciplina speciale, ma anche come guida operativa per utilizzare al meglio strumenti nuovi.

Link per consultare e scaricare la Guida Operativa

La check-list è una guida semplice e completa sui profili soggettivi degli ETS.

La check list è composta di due parti:

  • il documento pdf contiene un riepilogo dei profili soggettivi degli ETS e del relativo regime giuridico. Per ogni ETS si trova una scheda che riepiloga: Costituzione, Registrazione, Forma giuridica, Base sociale, Denominazione sociale, Finalità, Risorse umane, Governance, Trasparenza, Controllo e Norme particolari applicabili nei rapporti con le PA;
  • il foglio excel che è pensato soprattutto per facilitare la gestione dei procedimenti amministrativi. Può essere scaricato e compilato, attraverso menù a tendina, per avere una restituzione automatica della percentuale di requisiti rispettati: se l’indicazione che viene data in seguito alla compilazione di tutti i campi è del 100% significa che tutte le condizioni dello specifico profilo soggettivo sono rispettate.

Link per consultare e scaricare i Profili soggettivi ETS

Link per consultare e scaricare la Check list

Vademecum sull’affidamento dei Servizi sociali tra codice dei contratti pubblici e codice del Terzo settore,

Il Vademecum descrive gli istituti di riferimento per l’affidamento dei servizi sociali previsti dal Codice dei Contratti Pubblici e dal Codice del Terzo settore provando a denotare i possibili punti di contatto fra i due Codici, in una prospettiva di integrazione.

Link per consultare e scaricare il Vademecum

Pubblicato l’eBook “The International Handbook of Social Enterprise Law. Benefit Corporations and Other Purpose-Driven Companies”

Il panorama editoriale si arricchisce, a livello giuridico internazionale, di un importante volume collettaneo intitolato The International Handbook of Social Enterprise Law. Benefit Corporations and Other Purpose-Driven Companies e disponibile in open access al seguente link https://link.springer.com/book/10.1007/978-3-031-14216-1

Edito nel 2023 per i tipi della casa editrice Springer, il volume è curato da Henry Peter, Carlos Vargas Vasserot e Jaime Alcalde Silva: come si evince dalle parole di Colin Mayer apparse in premessa, il libro intende evidenziare l’impatto e le potenzialità giuridiche ed economiche delle imprese sociali e dei fenomeni commerciali, quali le B-Corp, atte a coniugare profitto e perseguimento di finalità altruistiche.

L’indagine si snoda attraverso tre capitoli, rispettivamente dedicati:

  1. allo studio dell’impresa sociale in chiave domestica e comparata, prestando altresì attenzione ai profili di diritto comunitario, societario e tributario;
  2. all’approfondimento del funzionamento delle Benefit Corporationse del c.d. B Corp Certification;
  3. all’analisi interstatuale delle Purpose-Driven Companies.

L’opera rappresenta una significativa guida per gli operatori giuridici pratici e teorici, nonché, prospetticamente, una fonte d’ausilio per soluzioni normative uniformi: assieme alla disamina dei modelli e delle costruzioni teoriche generali, la giustapposizione tra le diverse soluzioni nazionali offre l’opportunità per condurre nuovi e articolati studi in tema del diritto dell’impresa sociale, delle benefit corporations e, più in generale, di sostenibilità commerciale.

Link per consultare e scaricare l’eBook The International Handbook of Social Enterprise Law

REPORT DI TERZJUS
Sono disponibili una serie di approfondimenti, dei report interamente e specificamente dedicati ad esaminare e valutare lo “stato di salute” di una normativa nonché il suo “impatto” su utenti e destinatari, al fine di trarre insegnamenti per il futuro, ovverosia indicazioni utili a correggerla, modificarla ed integrarla per renderla più efficace nel perseguimento dei suoi obiettivi. “. Il Rapporto di Terzjus avrà cadenza annuale.

Report 2023. Dalla regolazione alla promozione.
Anche dal titolo di questo terzo Rapporto della Fondazione Terzjus (nel frattempo divenuta ETS a seguito d’iscrizione al RUNTS) emerge la percezione del diritto del terzo settore come un work in progress. La riforma del 2017, infatti, era “in movimento” nel Rapporto del 2021, “in cammino” nel successivo Rapporto del 2022, e si ritiene ancora “da completare” nel Rapporto 2023 che qui si presenta.
La Fondazione Terzjus, come ente del terzo settore, avrebbe sperato di poter dedicare il Rapporto di quest’anno al pilastro mancante, la fiscalità degli ETS e dell’impresa sociale. Ma l’appuntamento è nuovamente rinviato, auspicabilmente (visti i “colloqui in corso” tra Governo italiano e Commissione europea) al prossimo Rapporto. Nel frattempo, in assenza di autorizzazione europea, diverse risorse originariamente destinate al terzo settore continuano a non poter essere sfruttate (e diversi strumenti di promozione a non essere utilizzati).
Il RUNTS, operativo dal novembre del 2021, è diventato ormai un punto di riferimento di questo mondo e di chi lo studia. Mentre oggi è consentito all’osservatore esterno avere soltanto un quadro aggiornato degli enti che scelgono di assumere la qualifica di ente del Terzo settore (tramite le liste pubblicate dal Ministero), nei prossimi mesi, attraverso l’implementazione della piattaforma, sarà possibile avere pieno accesso al RUNTS, che comincerà altresì a svolgere anche la fondamentale funzione di pubblicità legale che il legislatore gli ha assegnato.
La chiave di lettura dell’intero Rapporto – Dalla regolazione alla promozione – ha preso poi la forma di “un pentagono” di proposte rivolte in particolare alle istituzioni preposte ma anche agli ETS.
Di particolare interesse il capitolo XII, – TERZO SETTORE E SPORT DILETTANTISTICO: RAPPORTO TRA LE DUE RIFORME.
All’interno del capito X11, si Analizza il rapporto tra Sport Dilettantistico e Terzo settore.  Si Valuta l’adozione della doppia qualifica da parte degli enti sportivi dilettantistici. Si Evidenzia le attività principali e diverse: la differente valenza dell’oggetto sociale. Si Mette in primo piano il corto circuito tra Sport e Terzo settore: il caso dei centri sportivi scolastici.
Si sofferma sul raccordo tra i Registri: RUNTS, Registro delle Imprese e Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche. Si Aggiorna in merito all’adozione della personalità giuridica: confronto tra la procedura di cui all’art. 22 del Codice del Terzo settore e l’art. 14 del d.lgs. 39/2021.
Volontariato sportivo e del Terzo settore, coerenza tra riforma dello Sport e del Terzo Settore.
Il capitolo XII del Report Terzjus 2023 è completato da una serie di tabelle riassuntive che riportano i decreti ministeriali di attuazione della Riforma dello Sport.
 
È possibile scaricare il pdf del Terzjus Report 2023 dal sito di Terzjus nella sezione dossier: Report   o  direttamente qui   

Report Edizione 2022. Dal non Profit al Terzo Settore.
La seconda edizione del Terzjus Report coglie la trasformazione che sta avvenendo con l’introduzione e l’attuazione progressiva delle norme contenute nel CTS e negli altri provvedimenti collegati alla Riforma. “Una riforma in cammino” è il sottotitolo del Rapporto. Il percorso è analizzato e commentato all’interno del nuovo rapporto con: approfondimenti sui decreti attuativi e sulla normativa fiscale, focus dedicati a tematiche chiave (finanza sociale, 5 per mille, Reti associative), dati sull’impatto e la percezione della riforma da parte degli ETS e il racconto di cinque esperienze di buona applicazione della riforma. (link)

Report Edizione 2021. La riforma in Movimento
Il Rapporto 2021 prende in esame lo stato della legislazione al fine di comprenderne e valutare le criticità reali e percepite. Obiettivo del lavoro di ricerca è di offrire un quadro aggiornato dell’evoluzione della legislazione, individuando altresì proposte normative da portare all’attenzione delle istituzioni. Il capitolo IX del testo analizza in modo approfondito “Lo sport dilettantistico tra riforma del Terzo settore e disciplina dello sport”. (link)

 


Total Views: 5.274Daily Views: 11